2000battute

«Appartengo a una generazione disgraziata a cavallo fra i vecchi tempi ed i nuovi, e che si trova a disagio in tutti e due. Per di più, come lei non avrà potuto fare a meno di accorgersi, sono privo d’illusioni.» –Tomasi di Lampedusa

1974 – David Peace

1974 - David Peace

1974
David Peace
Traduzione di Giuliana Zeuli
Il Saggiatore 2013

Con David Peace eravamo rimasti a GB84, libro potente su fatti storici, schierato con gli operai, contro gli sbirri e la Thatcher etc. etc. Scordatevi tutto e riavvolgete il nastro (espressione antiquata riavvolgere il nastro, in molti oggi si chiederebbero, giustamente, Che diavolo di nastro?).

Siamo all’esordio di David Peace come scrittore (cosiddetto, ma a me non piace dirlo) di genere noir-poliziesco-hardboiled. Libro doppiamente d’esordio, in realtà: esordio letterario e anche inizio di una quadrilogia che qualcuno, non ho idea chi, forse lo stesso autore o forse no, ma chisseneimporta, ha chiamato Red Riding Quartet.

Non essendo io un devoto al culto del noir-poliziesco-hardboiled, sono andato a cercare cosa volesse dire hardboiled visto che un commento che ho trovato ripetuto è: più hardboiled di Ellroy. Semplificando, mi vorranno perdonare gli adepti, un romanzo hardboiled è un poliziesco (quindi ci sono sbirri e detective e tipicamente il narratore è uno di loro) con alto tasso di violenza, iperrealista, cinico e antieroico. Un poliziesco SangueSesso&Merda senza eroi o vincitori per intenderci.

E in effetti 1974 è proprio così: tosto, cinico, violento e sanguesesso&merda. Bello, parecchio bello, se il genere non vi provoca mal di stomaco. E David Peace è un signor scrittore, questo è il valore aggiunto decisivo, tanto per parlare come un milanese imbruttito che ruba Il Sole 24Ore dai bar e dice in giro di essere abbonato.

L’Acchiappatopi: una storia che aveva toccato il cuore della gente dello Yorkshire.
Vidi arrivare l’autobus e gli feci segno con il braccio.
L’Achiappatopi: Graham Goldthorpe, insegnante di musica caduto in disgrazia, poi diventato Acchiappatopi comunale, che la scorsa Notte delle Streghe, a Halloween, aveva strangolato sua sorella Mary con una calza di nylon e l’aveva appesa davanti al caminetto.
Pagai il biglietto all’autista e mi andai a sedere in fondo per fumare, visto che l’autobus era a un solo piano.
L’Acchiappatopi Graham Goldthorpe che poi, puntandosi una pistola addosso, aveva dato pace alla sua mente turbata da visioni di invasioni devastanti di luridi topi di fogna marroni.

La voce narrante è quella di un giornalista di cronaca nera e i personaggi sono misti tra giornalisti e poliziotti, tutti maschi e psicopatici, con figure femminili di contorno a fare da vittime delle peggiori violenze, angherie e perversioni. Bambine, anche, e soprattutto. E cigni.

La vicenda si svolge a Leeds, Inghilterra del nord, Yorkshire, anni ’70; l’Inghilterra profonda, ignorante, buia, luoghi desolati e malsani, città dalla superficie corrosa, persone dall’anima corrotta, tutte, anche le vittime. C’è una catena di omicidi di una violenza abominevole, giornalisti che indagano, poliziotti che indagano, sbirri pericolosi e psicotici, maniaci insospettabili, come si dice per dire che tutti lo sapevano ma nessuno voleva dirlo. La narrazione procede secondo il canovaccio classico della discesa nell’inferno, scivolando sul terreno fangoso che non offre presa, tra lampi di follia e angoscia, uniche alternative all’orrore della natura umana.

David Peace è formidabile nel tenere il ritmo sui toni dell’angoscia, note basse e note stridenti, atmosfere perennemente in bilico tra la ricerca di una via d’uscita dalla fogna, una qualunque via d’uscita, e l’ennesimo risveglio con la faccia in una pozzanghera di melma e merda, per le botte ricevute o per lo stato di ubriachezza.

Bello. Preparatevi al prossimo, che diventa pure peggio: 1977.

Note:
– la copertina scelta da Il Saggiatore per questa ripubblicazione (originariamente 1974 uscì per Meridiano Zero, nel 2001) è fuorviante. Il martello non c’entra niente con 1974, c’entra invece con 1977, che ha una copertina simile, la metà destra della foto usata qui, dove però il martello non si vede. Hanno fatto un po’ di confusione, secondo me.

Commenta, se vuoi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Copyleft

Licenza Creative Commons
2000battute è distribuito con licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Autori/Editori

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: