2000battute

«Appartengo a una generazione disgraziata a cavallo fra i vecchi tempi ed i nuovi, e che si trova a disagio in tutti e due. Per di più, come lei non avrà potuto fare a meno di accorgersi, sono privo d’illusioni.» –Tomasi di Lampedusa

Lanark – Alasdair Gray

 

 

LANARK – Vol. 1-4
Alasdair Gray
Traduzione di Enrico Terrinoni
Safarà 2017

Questo libro in quattro volumi è senz’altro adatto per darsi vanto nelle conversazioni da aperitivo tra gente di una certa classe non priva di eleganza o in incontri pseudocasuali tra frequentatori del piccolo mondo culturale festaiolo. Non importa averlo letto, s’intende, come per tutti i libri utili nelle conversazioni mondane, dai classici Ulisse e Moby Dick, svoltando per Céline o Burroughs, tanto per citare due depravati di prim’ordine poi divenuti icone di stile, la lettura integrale non serve alla causa mondana, anzi potrebbe perfino rappresentare un’insospettabile palla al piede. Serve che il libro e l’autore siano plasticamente immaginifici, ovvero posseggano la capacità di adattarsi all’immaginario dei convenuti esaltando la fragranza dei discorsi compostamente impegnati nell’autocelebrazione dell’Ego e della nicchia sociale.

La letteratura, o più prosaicamente, l’oggetto letterario ha da tempo immemore perso qualsivoglia carica rivoluzionaria e sovversiva, mantenendo soltanto, e questo nei casi fortunati, una mera funzione decorativa del discorso quotidiano mediamente imborghesito. Libri per loro essenza ed esistenza impegnativi e faticosi diventano oggetti cosmetici e complementi dell’abbigliamento in grado, se mostrati al momento opportuno, di conferire un tocco esotico ma senza il rischio di lasciare aloni di sporcizia. Tra un jeans opportunamente lacerato da esibire con elegante nonchalance, e per questo motivo sovraprezzato, e una discussione sull’Innominabile beckettiano o lo psicobarocco lanarkiano le differenze si stanno riducendo ogni giorno di più. Tutto è diventato funzionale al discorso da aperitivo, reale, virtuale, effettivo o presunto che sia non importa. È il vernissage col finger food e i calici di bollicine biodinamiche il momento di massima esplosione culturale durante il quale l’essere e l’apparire, l’Ulisse e Vanity Fair, il barocco e il dadaismo, Lanark e i canti sufi si fondono in un lampo di luce esistenziale della post-contemporaneità.

Gran parte della fama di Lanark, ne sono convinto, deriva proprio da questa sua adattabilità alla post-contemporaneità, qualunque sia l’origine delle coordinate cartesiane. In questo Alasdair Gray è stato un precursore geniale, un visionario proiettato decenni nel futuro, capace di scrutare la metodica disgregazione delle cupe chimere novecentesche per fare spazio a una nuova forma di pop interclassista, di kitsch quotidiano, di pornografia bacchettona, tutti atti con evidenti fini suicidari. Immerso in questa visione esaltante e deprimente scrive quest’opera inimmaginabile che è Lanark. Inimmaginabile va inteso in senso sia ironico che letterale. Sovverte i canoni portando all’estremo la fusione dei generi. La lunghezza dell’opera, la divisione in quattro volumi non consequenziali, la gran parte autobiografica fusa col fantasy, le denunce sociali insieme al grottesco, il romanzo storico con il surrealismo francese, i plagi reiterati e la confessione farsesca, la narrativa con l’arte figurativa. Il risultato è un’opera di prosa che si legge con il ritmo e la velocità di una graphic novel, una costruzione orgogliosamente barocca recitata con la voce fastidiosa del ragazzino, una superba cialtronata e insieme uno dei risultati migliori dello sperimentalismo letterario.

Lanark è un libro fatto per deludere ed entusiasmare, per deprimere ed esaltare. È uno scherzo, è un mosaico, è una buffonata, è uno specchio nel quale ognuno di voi ci vedrà quello che vuole venga riflesso.

Molti ne parleranno, in pochissimi lo leggeranno. Il successo durante l’aperitivo letterario è garantito.

Commenta, se vuoi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 luglio 2018 da in Autori, Editori, Gray, Alasdair, Safarà con tag , , , , .

Copyleft

Licenza Creative Commons
2000battute è distribuito con licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Autori/Editori

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: